Quando chiudono i Rifugi in Trentino?

A ogni stagione le sue esperienze!

Abbiamo la fortuna di vivere in un luogo dove si sentono le diversità delle 4 stagioni, ciascuna con colori, piante e clima diversi. L’inverno, freddo e candido, la primavera, tiepida e colorata, l’estate, calda e assolata, e l’autunno, con le incredibili tonalità che regala il foliage.

È proprio seguendo le stagioni che i rifugi in Trentino fissano le date di chiusura e apertura.

Quando chiudono i rifugi in Trentino?

Alcuni si trovano in posizioni difficilmente raggiungibili quando c’è tanta neve, altri invece si trovano in zone privilegiate sia d’estate che d’inverno, dove non ci sono pericoli di valanghe e così possono rimanere aperti più a lungo.

Di solito la chiusura dei rifugi in Trentino è da fine settembre ai primi di dicembre e da fine marzo/inizio aprile ai primi di giugno. Ma ci sono delle eccezioni: come ti spiegavo alcuni rifugi rimangono aperti più a lungo grazie alla posizione favorevole e soprattutto alla passione dei proprietari.

Gestire un rifugio in Trentino non è sicuramente un lavoro facile e adatto a tutti: servono una grande passione per la montagna e una particolare attitudine al sacrificio. La mancanza di elettricità, la scarsità di acqua e la difficoltà di approvvigionamento sono gli scogli più grandi da affrontare. Ma avere la natura tutt’intorno e godere degli spettacoli che offre è senza dubbio un valido motivo per sopportare qualche avversità e la mancanza dei comfort quotidiani.

Quali sono i rifugi in Trentino che rimangono aperti più a lungo?

Sono quelli più facilmente raggiungibili, di piccole dimensioni e a conduzione familiare.

In particolar modo, vicini ai nostri due MyTime Hotels, ne troviamo alcuni che sono aperti dai primi giorni di maggio ai primi giorni di novembre e anche durante l’inverno:

  • Il rifugio Baita Marino Pederiva al Roda di Vael è aperto dai primi di maggio fino ai primi di novembre in base alle condizioni meteo.
    È raggiungibile con una facile passeggiata di un’ora e mezza che parte proprio dal MyTime Hotels Savoy sul passo Carezza. Se vuoi camminare un po’ di più, puoi partire anche dal MyTime Hotels La Grotta a Vigo di Fassa ma attenzione: da qui dovrai faticare un pochino perché il dislivello in salita è di 800 metri e il percorso è leggermente più impegnativo con una durata di circa 2 ore e mezza.
  • Il rifugio Stella Alpina al Gardeccia è raggiungibile con una passeggiata di 50 minuti dal Ciampedie (prendendo la funivia in centro paese a Vigo).
    Questo rifugio rimane aperto sia in estate, da maggio a novembre, che in inverno da dicembre a metà aprile.  È una delle mete più belle per chi ama ciaspolare perché offre panorami mozzafiato.
  • Il rifugio La Baita Ciampiè in Val di San Nicolò.
    È una vallata che si snoda direttamente dal comune di San Giovanni, in località Pozza, e ci si arriva attraversando una stradina inizialmente stretta ma che poi si apre in una radura meravigliosa. Sembra quasi di arrivare in un Paradiso nascosto! Il rifugio apre da giugno a fine settembre e in inverno, in base alle condizioni della strada, da dicembre a fine marzo. È raggiungibile o a piedi con una passeggiata di circa un’ora e mezza o con il servizio di motoslitta.

Se hai dei dubbi su quando chiudono i rifugi in Trentino prima di partire per un’escursione chiamaci: ti aiuteremo a scoprirli di volta in volta in quanto, come avrai capito, non è sempre facile programmare le date con tanto anticipo.

Tante attività ti aspettano nel nostro Hotel:
scoprile tutte!