Ciaspolando

Pubblicato il: Inverno

Dove la libertà non è più un sogno… un’esperienza travolgente

e coinvolgente.

A momenti ti scopri camminando quasi col fiato sospeso.

Tutto è bianco,

ovattato. La neve soffice cede al tuo passo come un piumino.

Il silenzio! Quasi non lo riconoscevo. Credevo di aver perso l’udito e invece… ecco, il canto dell’aquila che svolazza in alto sulle punte degli abeti ricurve dal carico della neve.

Una radura, vale una sosta.

Il sole al tramonto filtra di soppiatto dentro gli alberi e sbatte sulle rocce difronte, formando luci e colori dai mille toni.

E’ un abbraccio emozionante con una natura che sembra solo dormiente. Non sento la fatica, cammino, mi

fermo.

Sembra uscire tutto dal nulla, un mondo incantato. Mi guardo intorno e trovo gli amici e compagni di ciaspolata.

In quel momento abbraccerei il mondo, mentre assaporo quasi per incanto un tè fumante aromatizzato con i germogli del pino cimbro, il mio sguardo vede fluire sulle

rocce di fronte l’enrosadira nell’ora del tramonto.

Grazie natura, d’ora in poi ti porterò come un fiore dentro il mio cuore e non soffocherò l’emozione di poter incontrarti ancora.