Una Giovane Passione

Buongiorno a tutti, mi presento, sono Michele!

Ho 22 anni e sono uno dei ragazzi che gestisce i MyTime Hotels.

Quando io e mio fratello Lory abbiamo deciso di  prendere l’Hotel Savoy, avventurandoci assieme ai nostri genitori Alberto e Carlotta in questa nuova sfida, è subito sorto un grande problema. Chi saranno i nostri nuovi collaboratori? E sopratutto… come dovranno essere?

Una cosa era certa: volevamo circondarci di gente giovane, simpatica, con tanta voglia di fare e sopratutto di mettersi in gioco.

Perché abbiamo scelto uno staff di giovanissimi?

La gioventù d’oggi è sempre svogliata e pressapochista… questa è la frase che sentiamo ripetere ogni giorno. Ebbene no ragazzi, noi eravamo convinti del contrario e lo siamo tuttora, così io, mio fratello Lorenzo e i miei genitori Alberto e Carlotta abbiamo iniziato la ricerca del nostro team dei sogni.

Subito ci siamo illuminati pensando a una ragazza della mia età, mia amica ormai da diversi anni, con la quale ho condiviso numerose esperienze, in particolare nello sport. Il suo cavallo di battaglia? Le lingue straniere, su questo non avevamo dubbi. Le sue doti hanno superato di gran lunga le nostre aspettative.

La sua passione per la montagna, per lo sport e per l’ospitalità verso grandi e piccini sono stati i suoi migliori pregi, fino ad ora. Se alzi la cornetta e chiami l’Hotel Savoy ci sarà Francesca pronta a chiarire ogni dubbio e a consigliare tante attività da fare a Carezza e dintorni.

Dicembre è stato un mese difficile per la nostra Big Family perché uno dei nostri collaboratori ha deciso di lasciarci. Panico! Come facciamo ora? Eravamo tutti preoccupati di aver perso uno dei pilastri dell’Hotel Savoy ma non ci siamo persi d’animo.

Una ragazza, figlia del nostro appassionatissimo naturalista Sandro ci ha bussato alla porta e si è offerta di darci una mano per alcune settimane. Malgrado fosse la sua prima esperienza di lavoro all’interno di un Hotel la grande passione per la natura e per le montagne si è rivelata la carta vincente. Il suoi aiuto è stato essenziale, contribuendo a far conoscere ai nostri ospiti la bellezza delle nostre Dolomiti, oltre che a trasmetterci tanta felicità con il suo fare perennemente allegro. Grazie Aura.

Lo sai quanti anni ha la nostra collega più “anziana”?

Dopo la partenza di Aura per una nuova avventura in Inghilterra è arrivata un’altra ragazza, “l’anziana del gruppo”, pensate ha addirittura 26 anni! Non so proprio come ci sia venuto in mente di prendere una persona così avanti con l’età.

Ovviamente scherziamo cara Giada, sei ormai parte essenziale della nostra Big Family MyTime Hotels. Anche lei si è dimostrata un elemento importante all’interno della nostra famiglia, l’unico suo difetto? Deve avere sempre qualcosa da fare altrimenti si annoia. Lei è davvero una #lavoratricetop.

Questi siamo noi, uno staff alla reception giovane e ricco di idee. Ogni tanto sbagliamo anche noi ma nonostante questo la nostra passione non ha eguali.

Questo è quello che siamo, questo è quello che ci piace fare e questo è quello che vogliamo condividere con tutti i nostri ospiti.

Michele e tutta la Big Family MyTime Hotels

Vieni a conoscere il nostro staff: ti aspettiamo all’
Hotel Savoy!