La Ricetta dello Strudel Trentino

Pubblicato il: Ricette

Come si prepara uno dei dolci più buoni del Trentino?

Quando pensi al Trentino immagini piste innevate, montagne che svettano nel cielo, prati su cui correre e tramonti che si tingono di rosa… ma se ami la cucina ti vengono in mente anche i nostri piatti tipici. Canederli, polenta, strudel: oggi ti raccontiamo proprio un po’ di storia del nostro dolce più conosciuto.

Cominciamo dal nome: strudel in tedesco significa vortice o rotolo, forme che ricordano proprio quella del dolce.

Esistono diverse ricette dello strudel con paste dalla consistenza e dagli ingredienti davvero di ogni tipo. C’è chi lo fa con la pasta sfoglia e chi con la frolla, chi lo farcisce di albicocche, ricotta, semi di papavero, noci o addirittura lo puoi trovare in versione salata con crauti speck formaggio spinaci… scegli gli abbinamenti che più ti piacciono e libera la fantasia!

Noi vogliamo svelarti la ricetta del vero Strudel Trentino

La tramandiamo di generazione in generazione e ne siamo molto gelosi: per noi rappresenta il gusto e il profumo di casa. Sì, perché quando si prepara questo dolce la cucina si inebria dei suoi aromi e diventa un luogo magico fatto di piccoli gesti affettuosi, di parole gentili, di ricordi della nonna. Mi torna in mente quando ci chiamava dalla finestra:“Bambini venite che lo strudel è pronto!” e tutti noi cugini mollavamo i nostri giochi in cortile per correre a mangiare lo strudel caldo che sprigiona tutto il suo sapore.

Nella nostra famiglia abbiamo stilato la classifica dello strudel più buono e come sempre le nonne sono sul podio: il primo posto va a Nonna Lilli, seguita da Nonna Maria e infine il nostro Chef Lamberto che ahimè per questa volta si deve accontentare del 3° posto!

Ma qual è il segreto per ottenere un dolce perfetto? Da noi c’è un detto: per fare un ottimo strudel ci vogliono mele buone. Scegli quelle che più ti piacciono, ce ne sono di così tanti tipi! Le classiche golden, le renette, le red, le fuji… Come sai noi all’Hotel La Grotta in cucina vogliamo usare i prodotti tipici del nostro territorio: per questo preferiamo le mele del Trentino, conosciamo bene la cura con cui i contadini le coltivano. L’argomento ti incuriosisce? Scopri tutti i tipi di mele del Trentino e qual è la loro storia.

Veniamo al sodo: ecco la preziosa ricetta dello Strudel Trentino della nonna Lilli, la nostra speciale “ricetta di casa” per fare due strudel.

Gli ingredienti dello Strudel Trentino

mele-rosse

  • 500 gr farina
  • 1 uovo
  • 2 pizzichi di sale
  • 1 bicchiere di olio di semi
  • 1 bicchiere di acqua bollente
  • 8 mele golden e 2 mele renetta
  • Pinoli, uvetta, cannella e zucchero a piacere

Come preparare lo Strudel Trentino

Per iniziare, sbuccia le mele e tagliale a fettine utilizzando un semplice taglia verdure. Aggiungi i pinoli, l’uvetta, la cannella e lo zucchero in dosi a piacere, poi mescola il tutto con le mani. Prepara la pasta mettendo farina, uovo, sale, olio e acqua in una ciotola: amalgama gli ingredienti prima con una forchetta e poi con le mani.

Prendi un pezzetto di carta da forno delle dimensioni di circa 30×35 centimetri. Dividi la pasta in due pagnotte e una alla volta stendile con le mani (non serve il mattarello!) sopra alla carta da forno, formando un rettangolo di circa 25×30 centimetri.

ricetta strudel-di-mele hotel la grottaCospargi con la farcitura di mele, arrotola e poi metti nella teglia, anche questa con la carta da forno. Ora cuoci in forno preriscaldato a 220° per 40 minuti. Servi con una spruzzatina di zucchero a velo e per chi vuole, una pallina di gelato alla vaniglia.

Con questa ricetta originale dello Strudel di mele dell’Hotel La Grotta otterrai un dolce di stagione molto appetitoso, perfetto come dessert o per una merenda in famiglia.

Scopri tutti i piaceri della tavola con cui coccoliamo grandi e bambini al ristorante dell’Hotel La Grotta!