Oro Rosso

Ti ricordi di me? Sono Maurizio il Sommelier del Family Hotel La Grotta!

Oggi voglio portarti in un viaggio alla scoperta di una delle Bollicine che preferisco: L’Oro Rosso!

Apprezzo in modo particolare questo vino perché ha il sapore e il colore della mia terra d’origine: la Val di Cembra.

Quando da piccolo correvo nei prati a giocare, vedevo in lontananza le Cave di Porfido, che noi appunto chiamavamo l’Oro Rosso perché allora era il “motore” dell’economia della nostra valle.

L’Oro Rosso dosaggio zero è uno spumante metodo classico.

Ottenuto dalle uve di Chardonnay dei vigneti della Valle di Cembra che crescono fra i 500-600 metri sul livello del mare.

Qui il suolo è ricco di porfido: una pietra vulcanica molto resistente! Proprio questa particolare composizione del terreno conferisce le caratteristiche decise e inconfondibili di questo vino.

Qualche nota tecnica sull’Oro Rosso

Affinamento: sur lattes per 60 mesi circa (sur lattes significa che le bottiglie vengono disposte orizzontalmente per la presa di spuma).

 

Una piccola curiosità: l’Oro Rosso viene prodotto con il metodo classico che consiste nell’imbottigliare il vino base di alta qualità e poi aggiungervi dei lieviti selezionati.

Ogni bottiglia viene sottoposta a una fermentazione di 60 mesi. Più è lunga la durata di invecchiamento più le bolle sono fini.

Trascorsi i 60 mesi viene fatto il “Remouage”: si ruota e alza la bottiglia in modo che i lieviti scendano sul collo della stessa. Il collo della bottiglia viene poi “ghiacciato” per catturare i lieviti. Questi si raggruppano in un cubetto di ghiaccio che viene poi estratto dalla bottiglia. Quindi si procede con l’inserimento del tappo in sughero.

Prima di essere immesso nel mercato affina ancora per 3 mesi in bottiglia.

Colore: giallo-paglierino deciso con perlage sottile.

Analisi sensoriale: deciso al naso, con note di melone bianco, pesca e ananas. In bocca entra risoluto, quasi verticale con sinergia acido/sapida che sostiene tutta la fase, caratterizzata da buona struttura e finale minerale.

Abbinamento: come tutti gli champagne è indicato anche come vino da tutto pasto. Io lo prediligo abbinato al pesce crudo.

E ora un brindisi con L’Oro Rosso!

 

Vuoi scoprire altre chicche sui vini e le birre del territorio con Maurizio?

Ecco le nostre speciali serate di degustazione!